Il Parlamento presenta proposte ambiziose per consentire a genitori e tutori di ottenere congedi di paternità, parentali e/o di cura adeguatamente compensati

Father and child

Oggi, il gruppo S&D ha condotto e vinto un’importante battaglia in commissione Lavoro e affari sociali per chiedere una direttiva ambiziosa e di stampo progressista sulla conciliazione tempi di vita e di lavoro che consenta ai genitori e alle persone che lavorano di bilanciare la propria vita professionale e privata. Secondo le norme votate oggi, i genitori e coloro che si occupano di un parente potranno prendere un congedo equamente compensato. Potranno anche richiedere accordi di lavoro flessibili per prendersi cura di figli e/o parenti e amici gravemente malati o disabili. Il Parlamento europeo voterà a settembre il mandato per avviare i negoziati con il Consiglio.

La negoziatrice S&D sulla direttiva sulla conciliazione vita-lavoro, Marie Arena dichiara:

“Il voto di oggi sulla direttiva sulla conciliazione vita-lavoro è un risultato importante per tutta l'Ue. Proponiamo misure ambiziose e mirate a consentire ai genitori e alle persone che lavorano di bilanciare lavoro e vita privata. Le proposte renderanno realtà i principi espressi con il pilastro sociale dell'Ue, assicureranno l'uguaglianza di genere sul lavoro e nelle responsabilità di cura e colmeranno il divario retributivo di genere.

“Grazie a questa iniziativa, genitori e tutori potranno prendere congedi di paternità, parentali e/o di cura equamente compensati. Inoltre, potranno chiedere maggiore flessibilità negli orari di lavoro. Abbiamo ottenuto la possibilità per entrambi i genitori di prendere un congedo parentale per un bambino fino a 10 anni che duri almeno 4 mesi e che non venga trasferito da un genitore all'altro, cosi’ che anche i padri condividano le responsabilità di cura. Inoltre, abbiamo garantito che i padri possano prendere un congedo di paternità di almeno 10 giorni alla nascita del figlio. Infine, prevediamo un congedo di cura di almeno 5 giorni all'anno in caso di grave malattia o disabilità di un parente o di un amico”.

L'eurodeputata Agnes Jongerius, portavoce S&D per l'occupazione e gli affari sociali, afferma:

“La nascita di un bambino è una delle cose più belle della vita. Vorresti essere presente in ogni momento, essere sicuro di poter vedere crescere il proprio bambino fin dai primi mesi. Questo è il motivo per cui noi deputati S&D lottiamo per un buon equilibrio tra vita lavorativa e vita privata. Questo è il motivo per cui oggi sosteniamo l'iniziativa grazie alla quale tutti i genitori, indipendentemente dal reddito, potranno prendere congedo. Vogliamo che il congedo parentale rafforzi il legame tra i genitori e il loro figlio, che il congedo di paternità consenta a entrambi i genitori migliori possibilità sul mercato del lavoro e che i tutori possano aiutare familiari e amici.

“Il voto indica anche che le forze progressiste del Parlamento europeo possono ottenere condizioni migliori e più giuste per i cittadini dell'Ue quando sono unite. La nostra proposta è più progressista rispetto a quella adottata dal Consiglio a giugno e tiene conto delle esigenze di tutti i cittadini europei, indipendentemente della loro nazionalità. Ora spetta ai governi nazionali dimostrare di essere veramente interessati ai bisogni dei cittadini dell'Ue”.