Pittella: "Chiediamo alle autorità della Repubblica democratica del Congo di liberare i giornalisti arrestati"

Pittella: Nous demandons aux autorités de la République Démocratique du Congo de libérer tous les journalistes arrêtés, Pittella, Arena,

Il gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo condanna fermamente l'azione antidemocratica dell'Agenzia di intelligence nazionale (Anr) della Repubblica democratica del Congo che martedì 13 ottobre ha fatto irruzione negli studi della radio "Le Messager du peuple" (nella provincia congolese del Sud Kivu). L'arresto arbitrario e ingiustificato di tre giornalisti a seguito di una trasmissione prodotta da una radio vietata in Burundi è semplicemente inaccettabile.

Gianni Pittella, presidente del gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo, e Maria Arena, eurodeputata e portavoce del gruppo S&D sui minerali da zone di guerra, hanno dichiarato:

"Chiediamo un immediato e incondizionato rilascio di tutti i giornalisti arrestati Agenzia di intelligence nazionale, inclusi il giornalisti e tecnico del Burundi della Radio pubblica africana, Egide Mwenero.

"Chiediamo alle autorità della Repubblica democratica del Congo di mostrare la giusta solidarietà ai cittadini del Burundi in esilio e di rispettare la libertà di stampa. Oscurare l'informazione e le pratiche intimidatorie verso i giornalisti sono intollerabili.
"Il rispetto delle libertà fondamentali e dei diritti umani è necessaria precondizione per ogni tipo di cooperazione politica ed economica tra l'Unione europea e la Repubblica democratica del Congo".