Pittella sulla Nigeria: "La democrazia ha vinto. Il successo delle elezioni deve rafforzare la lotta contro Boko Haram"

Nigerian woman casting her vote

Gianni Pittella, presidente del gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo, afferma:
 
"La democrazia ha vinto in Nigeria. Per prima cosa, vogliamo esprimere il nostro elogio per i due candidati, il generale Buhari e il presidente Jonathan, per aver dimostrato la loro fede nella democrazia e nello stato di diritto. Le elezioni libere e corrette che si sono tenute in Nigeria rappresentano non solo una vittoria per tutti i nigeriani, ma per tutta l'Africa. Si tratta di un momento di svolta per la Nigeria e un esempio per i paesi vicini.
 
"Ci congratuliamo con il generale Buhari per la sua vittoria e diciamo chiaramente che siamo pronti a cooperare con le nuove istituzioni nigeriane.
 
"Insistiamo sull'importanza che tutti i principali attori accettino questo risultato in modo pacifico e agiscano in uno spirito di cooperazione per unire il paese e non dovere affrontare nuove divisioni.
 
"Il prossimo presidente avrà una grande responsabilità verso dei cittadini che hanno dimostrato un notevole impegno civico e la volontà di mantenere il paese unito e in pace.

"Confidiamo che la lezione di democrazia che il popolo nigeriano ci ha dato rafforzerà la lotta contro le minacce di Boko Haram, che resta un cancro da rimuovere in tutta la regione e nel modo più rapido e risoluto possibile.

"Se Boko Haram è una minaccia globale, il successo delle elezioni in Nigeria potrebbe diventare un modello globale. A volte i buoni modelli possono avere un potere maggiore della violenza".