S&D: congratulazioni a “Sami Blood”, il film vincitore del Premio LUX che denuncia razzismo e xenofobia

S&Ds congratulate LUX Prize winner Sami Blood, a film exposing racism and xenophobia

Sami Blood, film dell'autrice e regista Amanda Kernell, ha vinto il Premio LUX 2017 del Parlamento europeo. Ambientato negli anni '30, sullo sfondo dello stupendo panorama della Lapponia, il film affronta il tema del razzismo e della discriminazione contro le popolazioni Sami nei paesi nordici.

 

L'eurodeputata S&D Petra Kammerevert, che presiede la commissione Cultura al Parlamento europeo, dichiara:

“Il vincitore del Premio LUX di quest'anno mostra l'affascinante cultura della comunità indigena dei Sami e si concentra su uno dei capitoli più oscuri della storia svedese. Il film rappresenta una forte denuncia contro le discriminazioni e l'esclusione delle minoranze linguistiche e culturali in Europa, portando questo tema dallo schermo cinematografico al pubblico europeo.

“Negli ultimi anni, il razzismo e la xenofobia sono entrati nel dibattito pubblico europeo in diverse forme. Sami Blood risponde a tutto cio' con un messaggio potente e carico di emozioni, un messaggio di aperture alle minoranze linguistiche e culturali. Un messaggio forte in nome della diversità culturale europea”.

 

La portavoce S&D sulla cultura Silvia Costa afferma:

“Attraverso questa straordinaria iniziativa, varata dal Parlamento europeo nel 2007, che ha sostenuto centinaia di registi, interpreti e professionisti del settore, il meglio del cinema europeo ha avuto l'opportunità di raggiungere il pubblico nei diversi Stati membri, mostrando la sua essenza emozionale e unificatrice.

“Attraverso il Premio LUX, vogliamo ribadire la nostra fede nell'arte, in particolare nel cinema, come forma di espressione e forza capace di dare forma ai nostri comuni sentimenti. Il cinema riesca anche a circolare fuori dall'Unione europea, una sorta di diplomazia culturale europea, sostenendo al contempo l'aspirazione dell'Ue di svolgere un ruolo attivo nella costruzione della stabilità, della pace e dello sviluppo nel mondo”.