S&D: “Rafforzare la cooperazione con i paesi ACP sul cambiamento climatico”

S&Ds set to enhance co-operation with ACP countries on climate change, Marie Arena MEP,  Hon. Waven William,

Gli eurodeputati S&D hanno riaffermato oggi il loro impegno per approfondire le relazioni con i paesi di Africa, Caraibi e Pacifico (ACP) nel corso della 33esima edizione dell’Assemblea parlamentare congiunta Ue-ACP (ACP-EU JPA) che si è svolta a St. Julian’s, Malta, dal 17 al 21 giugno 2017. I Socialisti e Democratici hanno concordato di rafforzare la cooperazione al fine di attuare l’Accordo di Parigi del 2015 (COP21) insieme ai progressisti di tutti il mondo e mitigare cosi’ gli effetti del cambiamento climatico.

La portavoce S&D Group per l’Assemblea Parlamentare congiunta Ue-ACP, Marie Arena dichiara:

“Abbiamo esplorato le possibilità di come rafforzare al cooperazione tra l’Ue e i nostri partner ACP al fine di affrontare al meglio le sfide comuni come il cambiamento climatico.
“In quanto progressisti, dobbiamo essere leader in questa sfida e lavorare insieme ai nostri partner di tutto il mondo per assicurare il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi climatici contenuti nell’Accordo di Parigi.
“La decisione degli USA di ritirarsi dall’accordo della COP21 è una vergogna che non ci impedirà di continuare nella nostra azione”.


L’on. Waven William, membro della sesta Assemblea nazionale della Seychelles afferma:

“Il cambiamento climatico è reale. E’ reale per tutti i paesi, ma per quelli più piccoli e poveri le sofferenze sono ancora maggiori. Si pensi ai piccoli Stati-isola in via di sviluppo (SIDS), come il paese da cui provengo, le Seychelles. Stiamo combattendo per mettere in campo un piano di azione e delle iniziative che possano mitigare gli effetti del cambiamento  climatico. Ma la nostra capacità di rispondere con efficacia è ostacolata dalle diseguaglianze esistenti in termini di mezzi finanziari e tecnologia.

“L’interconnessione della nostra comunità globale e i diversi percorsi di sviluppo stanno danneggiando l’ambiente che noi tutti condividiamo. Abbiamo tutti il dovere di agire uniti e senza ritardi. Abbiamo chiesto una maggiore volontà politica e la piena attuazione degli accordi legalmente vincolanti che abbiamo siglato”.

Il gruppo S&D, che è stato rappresentato da una ampia delegazione, continuerà a svolgere un ruolo guida nel campo delle relazioni Ue-Africa, sia nel quadro dell’Assemblea parlamentare congiunta Ue-ACP, sia al di là di esso, inclusa la seconda edizione della Settimana africana del gruppo S&D che si terrà dal 25 al 28 settembre 2017 a Bruxelles.