Pubblicato:
Condividi:

 

In occasione della Giornata Internazionale delle Donne l'8 marzo il Gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo ha riaffermato il proprio impegno nella lotta per la parità dei diritti per le donne in Europa e nel mondo. In un dibattito con la senatrice belga Marie Arena e con Malika Hamidi, direttrice della Rete Musulmana Europea, il Gruppo ha discusso l'impatto della crisi sulle donne e i successi e le sfide delle donne nel mondo arabo. Il Gruppo S&D ha adottato un manifesto con cinque priorità chiave e gli obiettivi per trasformare in realtà la parità di diritti per le donne.
 
Hannes Swoboda, presidente del Gruppo S&D, ha sottolineato l'importanza dell'eguaglianza:
 
“L'eguaglianza è un principio fondamentale per i partiti, per i movimenti e per le politiche progressiste ed è alla base del lavoro del Gruppo S&D. Le donne sono la metà del mondo e la metà dell'Europa, ma non hanno ancora raggiunto l'eguaglianza quando si tratta di salario o di accesso a posti di lavoro e opportunità per le donne.
 
“Il Gruppo S&D si impegna a continuare la lotta contro la più basilare delle ineguaglianze. Le cinque aree chiave in cui lotteremo per l'eguaglianza sono il gap salariale di genere, la povertà, la disoccupazione, l'insicurezza lavorativa e la violenza.
 
“Generazioni di donne e uomini coraggiosi hanno combattuto per l'eguaglianza. La generazione di oggi deve vincere questa battaglia”.
 
Corina Creţu, vice-presidente del Gruppo S&D responsabile per le questioni di genere, ha sottolineato l'impatto della crisi sulle donne:
 
“Le donne in Europa e nel mondo hanno sentito l'impatto negativo della crisi più degli uomini. Le misure di austerità hanno amplificato ulteriormente questo impatto, portando a maggiore disoccupazione, maggiore vulnerabilità e più violenze contro le donne.
 
“Il Gruppo S&D e i suoi membri nella commissione per i diritti delle donne stanno lavorando su diverse relazioni per proporre e per spingere per soluzioni reali a questi problemi”.
 
Zita Gurmai, eurodeputata S&D e presidente delle Donne del PSE, ha aggiunto:
 
“Troppo spesso la parità di genere è discussa solamente in occasioni come la Giornata Internazionale delle Donne o quando ci sono delle notizie tragiche che includono la violenza di genere arrivano in prima pagina. Il Gruppo S&D sta lottando affinché la parità di genere sia una priorità ogni giorno e in tutto il nostro lavoro.
 
“Una delle nostre priorità chiave è di colmare il gap salariale di genere. Non possiamo tollerare il fatto che le donne guadagnano in media il 16,2% in meno degli uomini per lo stesso lavoro. Questo porta anche ad un gap nelle pensioni ed espone le donne ad un più alto rischio di povertà”.
 
 
 
 
S&D Press contact: Céline Bayer
+ 32 2 284 65 97
+ 33 3 88 17 22 65
+ 32 473 85 82 11
 

Eurodeputati coinvolti

GURMAI Zita

Membro
Ungheria