Il gruppo S&D appoggia uno strumento innovativo per aiutare le start-up e le Pmi ad accedere più facilmente ai finanziamenti

EU SME Internationalisation Process,MEP Maria Grapini, European Exhibition Industry Alliance,

Oggi, i Socialisti e Democratici hanno votato a favore del potenziamento del crowdfunding, uno strumento innovativo di finanziamento, per consentire alle start-up e alle piccole e medie imprese (Pmi) nell'Ue di acquisire i capitali necessari per i loro progetti. Il gruppo S&D sostiene fortemente le idee imprenditoriali e di finanziamento innovative, in particolare per i progetti basati su nuove tecnologie.

Il crowdfunding offre un'alternativa al credito bancario per quelle imprese che incontrano difficoltà nel trovare sostegno finanziario per un progetto imprenditoriale. La raccolta dei fondi è gestita tramite piattaforme basate su Internet.

La deputata del gruppo S&D responsabile per il dossier sul crowdfunding, Eva Kaili, dichiara:

“Il voto di oggi sul crowdfunding per le imprese è una grande notizia per le Pmi e le start-up che cercano di trovare un adeguato sostegno finanziario per i propri progetti imprenditoriali. Il crowdfunding è la principale fonte di finanziamento esterno, in particolare per i giovani imprenditori che non riescono a trovare facilmente finanziamenti dalle banche e dall'industria del capitale di rischio. Oltre ad aiutare i progetti, il crowdfunding aiuterà anche gli Stati membri più piccoli a mobilitare capitali. È uno strumento utile anche per quegli Stati membri che sono stati più colpiti dalla crisi finanziaria, in quanto consentirà loro di potenziare le loro economie nazionali e colmare il divario di investimenti nell'Ue.

“Il crowdfunding faciliterà non solo la raccolta del capitale iniziale per le start up, ma anche la crescita delle imprese innovative. L'Ue deve sostenere idee imprenditoriali innovative, anche quando sembrano rischiose per gli standard conservatori. Grazie al voto di oggi, l'innovazione non sarà più scoraggiata o rinviata.

“Per noi Socialisti e democratici è importante esplorare anche le opportunità e i rischi delle offerte iniziali di fondi. Chiediamo alla Commissione europea di proporre senza indugio un'iniziativa per la regolamentazione”.

L'eurodeputata Pervenche Berès, portavoce S&D per gli affari economici e monetari, afferma:

“Il crowdfunding è uno strumento importante per la crescita futura in tutta l’Ue. Tuttavia, la crescita deve essere raggiunta in un ambiente responsabile legalmente sicuro e regolato. Dovrebbero essere applicate regole di buon governo, responsabilità e trasparenza per salvaguardare i piccoli investitori, aumentare il loro accesso alle informazioni rilevanti e proteggerle da frodi e rischi nascosti.

 

“Noi S&D crediamo fermamente che solo un quadro normativo responsabile, armonizzato e controllato a livello europeo, possa creare fiducia e aumentare le operazioni di crowdfunding in modo che tutti possano beneficiare delle opportunità che offre. A tal fine, chiediamo protezioni per gli investitori e certezza per ogni strumento di crowdfunding, sia analogico che digitale, in tutta l'Ue”.