Condividi:

Gli eurodeputati Socialisti e Democratici hanno richiesto energicamente al PPE e al suo leader Manfred Weber di ritirare la proposta di voto segreto sulle nuove regole pensate per rendere più trasparente il lavoro del Parlamento. La proposta è parte di una relazione sull’aggiornamento delle regole di procedura del Parlamento européo. 

Richard Corbett, eurodeputato S&D e autore della relazione ha dichiarato: 

“È una contraddizione in termini: il gruppo di centrodestra del Gruppo PPE al Parlamento europeo ha richiesto il voto segreto sulle nuove regole di trasparenza. Invece di ammettere di fronte ai cittadini che il loro intento reale è quello di votare contro la proposta che obbligherebbe gli eurodeputati a pubblicare i dettagli e i contenuti dei propri incontri con i lobbisti, stanno utilizzando una procedura parlamentare poco conosciuta per fare in modo che il voto rimanga segreto.

“Manfred Weber, che nutre ambizioni da nuovo Presidente della Commissione Europea, sarà certamente consapevole che tenere segreto questo voto restituisce un messaggio totalmente sbagliato ai cittadini europei. Noi chiediamo con forza che la proposta sia ritirata, i cittadini meritano di sapere come votano i propri rappresentanti.

“Non possiamo permettere che tali situazioni si ripetano e sosterremo un emendamento che escluda la possibilità per i Gruppi di chiedere il voto segreto in materia di regolamentazione in futuro. Non possiamo permettere che i politici dicano una cosa in pubblico e poi, in segreto, votino diversamente.”

Notizie correlate

Comunicati stampa
Roma, 3 maggio - #Progressives4Europe: l’evento che inaugura il dibattito progressista per la Conferenza sul futuro dell’Europa
Comunicati stampa
S&D riconosce le riforme giudiziarie di Malta e chiede d’assicurare alla Giustizia i responsabili dell’assassinio di Daphne Caruana Galizia
Comunicati stampa
S&D discute le liste transnazionali e gli Spitzenkandidaten per le elezioni 2024