Condividi:

Oggi i Socialisti e Democratici al Parlamento europeo hanno annunciato la nomina delle proprie candidate al Premio Sakharov 2020: le coraggiose donne bielorusse guidate da Sviatlana Tsikhanouskaya, Maria Kalesnikava e Veranika Tsapkala.

La vicepresidente S&D responsabile per il Premio Sakharov, Kati Piri, ha dichiarato:

“Siamo molto colpiti dalla protesta pacifica pro-democratica ancora in corso in tutto il Paese in Bielorussia, in opposizione alle elezioni presidenziali del 9 agosto, e fermamente convinti che quest’anno il premio Sakharov dovrebbe rendere onore al coraggio delle donne bielorusse in lotta per la libertà e la democrazia nella loro nazione. Siamo molto ispirati dalle tre donne che si sono poste alla guida della campagna d’opposizione dal basso durante l’ultimo mese della corsa alle presidenziali, con lo scopo di detronizzare il dittatore autocratico Alexander Lukashenko.

“Queste donne sono Sviatlana Tsikhanouskaya, insegnante, attivista per i diritti umani e candidata d’opposizione di primo piano delle elezioni presidenziali 2020 in Bielorussia; Maria Kalesnikava, attivista politica e membro del presidio del Consiglio di coordinamento; Veranika Tsapkala, attivista politica portavoce di suo marito Valery Tsapkala, escluso dalla corsa alle elezioni.

“S&D è schierato al fianco dei cittadini bielorussi e condanniamo nel modo più assoluto la violenta repressione delle proteste pacifiche della cittadinanza bielorussa per mano del regime. Il nostro annuncio di oggi, a un mese esatto dalle elezioni rubate del 9 agosto, vuole essere un segnale forte del nostro sostegno incondizionato alla richiesta legittima di nuove elezioni libere e giuste, di amministrazione democratica, di rispetto dei diritti umani e della fine di qualsiasi forma di repressione autoritaria nel continente europeo e nel mondo.

“S&D chiede a tutti gli altri gruppi politici nel Parlamento europeo di aderire alla candidatura delle coraggiose donne bielorusse per il Premio Sakharov 2020”.

Isabel Santos, europarlamentare S&D portavoce per i diritti umani, ha aggiunto:

“Queste tre donne sono la prima linea della lotta per la libertà in Bielorussia, e fonte d’ispirazione per le società civili e gli attivisti per i diritti umani di tutto il mondo. Hanno messo da parte le differenze politiche e sposato un unico scopo comune: trasformare il proprio Paese in una democrazia. Ora stanno tutte subendo forme di repressione e sono state costrette a lasciare la propria nazione per evitare l’arresto.

“Insignirle del Premio Sakharov del Parlamento europeo per la Libertà di Pensiero sarebbe un messaggio corale di riconoscenza e comprensione dell’importanza della loro lotta per la democrazia e i diritti umani”.

Eurodeputati coinvolti

PIRI Kati

PIRI Kati

Vicepresidente
Paesi Bassi
SANTOS Isabel

SANTOS Isabel

Coordinatore
Portogallo

Contatti stampa S&D

Czerny-grimm Inga

CZERNY-GRIMM Inga

Press Officer
Polonia

Notizie correlate

Comunicati stampa

La protesta S&D contro la barbarica restrizione dell’aborto in Polonia

Comunicati stampa

L’opposizione bielorussa, candidata dal Gruppo S&D, vince il Premio Sakharov 2020

Comunicati stampa

S&D sul Programma di lavoro della Commissione: non c’è più tempo da perdere per dare risposte ai cittadini