Condividi:

Il Gruppo S&D accoglie positivamente il pacchetto per i viaggi e il turismo annunciato oggi dalla Commissione europea. Indubbiamente un passo importante che finalmente ha portato il turismo tra le priorità dell’agenda politica delle istituzioni Ue.

Iratxe García, presidente del Gruppo S&D, ha commentato:

“Il turismo rappresenta il 10% del PIL dell’Unione ed è stato severamente colpito dalla crisi COVID 19: è un settore strategico delle nostre economie che deve essere sostenuto dall’Ue. Questa è la ragione che ha portato i Socialisti e Democratici a chiedere energicamente un piano d’azione specifico e urgente della Commissione per proteggere i diritti dei consumatori, le PMI e in generale le imprese in campo turistico, e coordinare la risposta per garantire la sicurezza di tutti i trasporti.

“In merito alla libertà di circolazione, è un principio fondamentale e speriamo si possa tornare alla normalità prima possibile. Nel frattempo, dobbiamo garantire sicurezza ai viaggiatori e nessuna discriminazione per i cittadini che desiderano andare in vacanza in un altro Paese quest’estate. Qualsiasi accordo bilaterale fra gli stati membri dell’Ue sarebbe stato inaccettabile.

Ismail Ertug, vicepresidente S&D responsabile per i trasporti, ha dichiarato:

“La Proposta della Commissione è un primo passo nella giusta direzione. Senza dubbio è positivo che la Commissione non abbia ceduto alle richieste di alcuni stati membri di eliminare virtualmente i diritti dei passeggeri che hanno visto i propri voli cancellati e vanno rimborsati. I diritti devono essere preservati, ma i voucher opzionali devono essere resi più interessanti e attraenti per i consumatori.

“Siamo soddisfatti che la Commissione abbia seguito le linee tracciate dai Socialisti e Democratici sin dall’inizio della crisi. Tuttavia, nel lungo periodo, è necessario istituire un Fondo di garanzia sui viaggi per dare stabilità finanziaria al settore e, al contempo, difendere i diritti dei consumatori”.

István Ujhelyi, portavoce S&D per il turismo, ha aggiunto:

“Due gli aspetti che devono procedere di pari passo: la protezione dei consumatori e del posto di lavoro di 27 milioni di persone nel settore  turistico. Si richiedono con urgenza soluzioni realistiche, concrete e praticabili. Dopo il periodo di ripresa, dobbiamo elaborare una strategia di lungo periodo, sostenibile e contemporanea, che preveda una linea di bilancio specifica per il turismo nel Quadro finanziario pluriennale, associata a un Meccanismo di gestione delle crisi.

“Insieme dovremmo ricostruire la fiducia nei viaggi e nel turismo sia a livello europeo, sia globale; per questo è di fondamentale importanza rafforzare le nostre relazioni istituzionali con gli stati membri, le autorità regionali e locali, tra le istituzioni Ue e gli stakeholder del turismo, compresa l’Organizzazione mondiale del turismo (UNWTO)”.

Eurodeputati coinvolti

GARCÍA PÉREZ Iratxe

GARCÍA PÉREZ Iratxe

Presidente
Spagna
ERTUG Ismail

ERTUG Ismail

Vicepresidente
Germania
UJHELYI István

UJHELYI István

Membro
Ungheria

Contatti stampa S&D

Chiru Dana

CHIRU Dana

Press Officer
Romania