Pubblicato:
Condividi:

In una lettera indirizzata al presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, il presidente del gruppo S&D Udo Bullmann e la vicepresidente Maria João Rodrigues hanno invitato l’esecutivo comunitario a tradurre in realtà le promesse fatte per riconquistare la fiducia dei cittadini dell'Ue.

 

https://www.socialistsanddemocrats.eu/sites/default/files/Letter%20to%20Pres%20Juncker%20-%20Commission%20Work%20Programme%202019.pdf

 

In vista del dibattito al Parlamento europeo che seguirà la presentazione del programma di lavoro della Commissione per il 2019, il presidente del gruppo S&D Udo Bullmann e la vicepresidente Maria João Rodrigues dichiarano:

 

“Il messaggio che vogliamo inviare oggi è chiaro: questa è l'ultima possibilità per la Commissione Juncker di dare seguito a decisioni già prese. Mancano sei mesi alle elezioni europee del 2019 e il tempo stringe. I cittadini europei devono vedere che l'Ue sta dando soluzioni solide e concrete ai loro problemi.

 

“Contiamo sulla Commissione affinché ci aiuti a far smuovere il Consiglio sui dossier in corso. Abbiamo bisogno di coraggio per superare i blocchi esistenti che impediscono di fare passi avanti su questioni strategiche. È giunto il momento di avere una reale capacità di decisione e a tal fine è fondamentale passare al voto a maggioranza nei settori della tassazione e della politica sociale, come già proposto dalla Commissione europea. L'equità e l'integrità del nostro modello sociale non possono più essere minate e tenute in ostaggio da piccole minoranze che agiscono contro il bene comune.

 

“In tempi di crescente disuguaglianza e populismo, l'Ue ha bisogno di agire e mostrare ai cittadini che è dalla loro parte. Mantenere lo status quo non è più un'opzione. Le sfide globali che abbiamo di fronte non possono essere risolte dall'azione nazionale, abbiamo bisogno di risposte chiare e concrete a livello europeo. Abbiamo bisogno di una trasformazione fondamentale verso un modello economico progressista che si prenda cura dei molti e non dei pochi.

 

“Il gruppo S&D ha esortato la Commissione a intraprendere azioni decisive per attuare il Pilastro europeo dei diritti sociali, per agire contro i cambiamenti climatici e la povertà, per garantire una fiscalità equa, per offrire una soluzione definitiva alla crisi dell'Eurozona e un bilancio forte per la coesione sociale.

 

“Noi Socialisti e Democratici proponiamo di dare priorità ai seguenti obiettivi da qui alle elezioni europee:

· Tradurre il Pilastro europeo dei diritti sociali in legge, politiche e risorse finanziarie. Raggiungere obiettivi fiscali non è sufficiente.

· Una vera agenda per implementare gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG).

· Misure concrete per proteggere l'integrità della nostra democrazia, il pluralismo, i diritti umani e lo stato di diritto.

· Rivoluzione digitale: proteggere le persone occupate nelle nuove forme di lavoro atipico e introdurre un forte quadro normativo che accompagni la transizione, anche per proteggere la democrazia.

· Gestire la migrazione con risposte a livello Ue basate sulla solidarietà, la dignità e i diritti umani attraverso la riforma del regolamento di Dublino, lo sviluppo di canali controllati, sicuri e legali per la migrazione e un vero partenariato con l'Africa.

· Fiscalità equa, in particolare nel settore digitale. Come parte di questo, chiediamo l'introduzione di un'aliquota minima effettiva dell'imposta sulle società in Europa e per gli Stati membri che si impegnino seriamente a combattere l'evasione, l'elusione e i paradisi fiscali.

· Un Quadro finanziario pluriennale ambizioso, quale strumento principale per una transizione giusta che fornisca all'Ue strumenti finanziari adeguati per affrontare le sfide future

· Capacità di bilancio della zona euro: accogliamo con favore le proposte per includere i primi elementi della capacità di bilancio della zona euro nel prossimo QFP, ma la loro portata e il volume devono essere aumentati in modo sostanziale per essere significativi”.

 

Nota per la stampa

La Commissione europea presenterà oggi al Parlamento europeo il programma di lavoro della Commissione per il 2019. Questo è l'ultimo programma di lavoro dell'attuale Commissione. Delinea le priorità e fa il punto sui lavori in corso.

Eurodeputati coinvolti

BULLMANN Udo
Coordinatore
Germania