Pubblicato:
Condividi:

Il gruppo S&D condanna duramente le ultime dichiarazioni del presidente Usa Donald Trump, che ha definito “cessi di paesi” gli Stati africani, di El Salvador e di Haiti. Insultando altre nazioni, il presidente degli Stati Uniti mostra ancora una volta la sua totale incapacità a proteggere e preservare la pace e il rispetto reciproco nella comunità internazionale.  

 

Il presidente del gruppo S&D Gianni Pittella dichiara:

"Sfortunatamente, il presidente Trump ha dimenticato di pensare prima di parlare. Aveva già superato il limite quando aveva comparato i messicani ai ‘criminali’ o quando si era riferito ai musulmani come ‘terroristi’, adesso a finire nel mirino della parole deliranti e razziste del presidente Usa sono i cittadini africani, di Haiti e di El Salvador. 

“Ogni giorno che passa, Trump dimostra di non essere in grado di guidare gli Stati Uniti e la comunità internazionale. Insultare, bullizzare, minacciare è il solo linguaggio che Trump conosce. Non è più tollerabile.

“Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al popolo di Haiti, El Salvador e africano. I migranti di tutti questi paesi che vivono negli Stati Uniti contribuiscono allo sviluppo di una nazione straordinaria che non merita di essere rappresentate in questo modo”.

Contatti stampa S&D

BERNAS, Jan

Political Advisor
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa

Il COVID-19 non è un pretesto per uno strappo alle regole della democrazia e dei diritti fondamentali

Comunicati stampa

S&D sui negoziati Ue-Regno Unito: alta la preoccupazione per la mancanza di progressi

Comunicati stampa

S&D: se privata dello scrutinio parlamentare o la libertà d’espressione, l’Ungheria non ha più i tratti di una democrazia