Condividi:

Ieri sera, nell’ambito dei negoziati col Consiglio e la Commissione sul Fondo sociale europeo Plus, il Gruppo S&D ha raggiunto un accordo politico che impegna tutti gli stati membri a implementare e investire sulla Garanzia europea del Bambino, un’iniziativa dei Socialisti e Democratici per combattere la povertà infantile.

Brando Benifei, eurodeputato e negoziatore S&D sul Fondo sociale europeo Plus (FSE+), ha dichiarato:

“Un bambino su cinque in Europa vive in povertà. La pandemia sta colpendo duro le nostre economie e molti genitori stanno perdendo il lavoro, la propria impresa, la casa. Dal 2014, noi Socialisti e Democratici, portiamo avanti una campagna per la Garanzia del Bambino, per far sì che ogni bambino abbia accesso a servizi sanitari gratuiti di qualità, educazione, scuole d’infanzia, abitazioni dignitose, nutrizione adeguata. Era urgente nel 2015 e a maggior ragione lo è oggi. Ora la Garanzia del Bambino è una realtà.

“Sono orgoglioso di aver difeso il fondo per i meno abbienti contro i tagli proposti dal Consiglio. Ora vi saranno risorse aggiuntive da destinare al sostegno materiale e alimentare di persone in particolare stato di bisogno, cosicché non debbano essere sottratte ad altre misure d’inclusione sociale.

Agnes Jongerius, europarlamentare S&D e portavoce su occupazione e affari sociali, ha aggiunto:

“Noi ci attendiamo che la Commissione tenga fede alle proprie promesse e avanzi una proposta per uno strumento legale che formalizzi la Garanzia del Bambino. Ciò dovrebbe avvenire già nel primo quarto del 2021, nel rispetto del programma di lavoro che la stessa Commissione si è data.

“Il nuovo Fondo sociale europeo Plus, con un budget di quasi cento miliardi di euro, avrà un focus molto stretto sulla lotta all’esclusione sociale e sull’eradicazione della povertà. Associato e Next Generation EU e React-EU, l’FSE+ non diventerà solo una pietra angolare per il rilancio sociale dell’Unione europea nella lotta contro il COVID-19 e il post-pandemia, ma aiuterà anche a prepararci per le sfide del futuro come la transizione verde e digitale.

Note:

Il Fondo sociale europeo Plus (FSE+) è il primo e maggior strumento finanziario in Europa per il miglioramento della mobilità dei lavoratori, l’occupazione, l’educazione, le opportunità di formazione professionale, e di lotta alla povertà e promozione dell’inclusione sociale, per il periodo 2021-2027.

Il nuovo FSE+ integra il Fondo sociale europeo già esistente (FSE), l’Iniziativa per l’occupazione giovanile (YEI), il Fondo di aiuti europei agli indigenti (FEAD), il Programma per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI) e il Programma Ue per la salute.

Eurodeputati coinvolti

JONGERIUS Agnes
JONGERIUS Agnes
Head of delegation
Coordinatore
Paesi Bassi
BENIFEI Brando
BENIFEI Brando
Head of delegation
Membro
Italia

Contatti stampa S&D

Pelz Silvia
PELZ Silvia
Press Officer
Germania

Notizie correlate

Comunicati stampa
Da Göteborg a Porto: i Socialisti tracciano il cammino verso un’Europa più giusta
Comunicati stampa
Al Summit Sociale di Porto per porre fine alla povertà infantile
Comunicati stampa
È il tempo del rispetto del lavoro e di retribuzioni minime garantite per i lavoratori europei