Pubblicato:
Condividi:

Dopo tre settimane di negoziato, ieri in tarda serata noi Socialisti e Democratici, di concerto con la Commissione e il Consiglio, abbiamo raggiunto un accordo sul bilancio Ue per il prossimo anno.

Il Gruppo S&D è riuscito ad alzare la proposta avanzata dal Consiglio, 1,9 miliardi di euro da concentrare su occupazione giovanile e azione per il clima. La partita però non è ancora chiusa, in quanto il nostro Gruppo mostrerà tutta la propria ambizione quando sarà il momento di discutere il prossimo bilancio.

Eider Gardiázabal, portavoce S&D in materia di bilancio, ha dichiarato:

“Strappare un aumento di bilancio da destinare all’azione climatica e all’occupazione giovanile non era un compito semplice, data la proposta iniziale del Consiglio, ma noi abbiamo assunto una posizione molto ferma raccogliendo così il sostegno anche degli altri maggiori gruppi politici. Queste sono priorità che abbiamo fatto nostre sin dal principio, perché rappresentano le priorità dei cittadini europei, e le abbiamo portate avanti a prescindere dalla durata e la complessità dei negoziati e nonostante le resistenze”.

Pierre Larrouturou, negoziatore S&D su questo tema, ha aggiunto:

“Sembra che le nostre proposte fossero troppo progressiste per alcuni stati membri, ma anche se siamo riusciti a ottenere una vittoria importante ieri sera, a nostro avviso questo bilancio rimane sostanzialmente insufficiente. Il nostro lavoro d’ora in avanti si focalizzerà sulla smobilizzazione delle nostre risorse, affinché il prossimo bilancio sia più sostanzioso per dare risposte alle richieste concrete delle persone”.

Nota agli editori:

I negoziatori del Parlamento europeo hanno ottenuto un potenziamento delle risorse sulle priorità dell’Assemblea, 850 milioni di euro, vale a dire 400 milioni in più rispetto alla proposta di bilancio iniziale della Commissione.

- In materia di spesa per l’azione climatica: 504,8 milioni e 1,3 milioni per l’Agenzia per l’ambiente che si aggiungono a una dichiarazione unilaterale della Commissione con la quale s’impegna a rafforzare queste linee nel corso dell’anno sulla base della disponibilità di risorse aggiuntive;

- Priorità Giovani: +50 milioni sull’Erasmus e + 28,3 milioni di euro sulla Garanzia occupazione giovani, che potrebbe essere ulteriormente potenziata attraverso una proposta di emendamento al bilancio fondata sul tasso di risposta al programma;

- Stanziamenti a favore delle PMI: +77 milioni di euro;

- Programmi su cultura e cittadinanza: +8,7 milioni di euro;

- Azioni esterne: +20 milioni di euro per lo strumento di Vicinato europeo per i Paesi dell’area mediterranea e +20 milioni per lo strumento di Cooperazione allo sviluppo.

Eurodeputati coinvolti

GARDIAZABAL RUBIAL Eider

Coordinatore
Spagna

LARROUTUROU Pierre

Membro
Francia

Contatti stampa S&D

CHIRU Dana

Press Officer
Romania

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D spinge per adeguare le norme fiscali globali alla velocità dell’economia del terzo millennio

Comunicati stampa

S&D denuncia il blocco dei progressi sulla giustizia fiscale a causa di alcuni stati membri

Comunicati stampa

Iratxe García: “Prima di fine anno il Consiglio deve sbloccare i negoziati sul bilancio pluriennale”