Condividi:

In seguito all’audizione con i membri della commissione affari esteri, il Gruppo S&D ha espresso piena fiducia a Josep Borrell per condurre la politica estera europea attraverso i tempi di cambiamento e instabilità che si profilano. Come ex presidente del Parlamento europeo ed ex ministro degli Affari esteri, Josep Borrell ha tutte le caratteristiche necessarie per ricoprire la più alta carica diplomatica dell’Unione europea.

Kati Piri, vicepresidente per gli affari esteri del Gruppo S&D, ha dichiarato:

“Dopo l’audizione di oggi, nessuno può nutrire alcun dubbio sul fatto che Josep Borrell sia l’uomo adatto a guidare la politica estera dell’Unione nei prossimi cinque anni: un uomo con una visione, le capacità diplomatiche e politiche per dare solidità alla politica estera dell’Unione europea in tempi d’instabilità.

“La sua lunga carriera professionale e la sua invidiabile esperienza politica, saranno decisive per lo sviluppo di maggiore stabilità in Oriente Medio, l’instaurazione di un’autentica collaborazione con l’Africa, per ripensare completamente le nostre relazioni transatlantiche con gli Stati Uniti e favorire la cooperazione con l’America Latina, riformare e consolidare le istituzioni multilaterali e promuovere il ruolo Ue come attore globale per la pace.

“Borrell ha già espresso la sua determinazione a utilizzare tutti gli strumenti presenti nella cassetta degli attrezzi Ue. Si è impegnato a garantire maggior coerenza tra le politiche interne ed esterne, così come tra i diversi filoni delle relazioni esterne Ue quali politica estera e sicurezza, commercio e sviluppo, e a integrare i principi di ecologia e uguaglianza di genere in tutte le azioni esterne Ue.

“Come Socialisti e Democratici condividiamo pienamente l’ambizione di Borrell per un’Europa che giochi un ruolo centrale nella promozione e nella protezione dei diritti umani a livello globale come parte integrante delle nostre politiche e con particolare riferimento alle migrazioni, alla sicurezza e agli scambi commerciali”.

Tonino Picula, coordinatore S&D nella commissione affari esteri, ha poi aggiunto:

“Josep Borrell ha dato una prova estremamente convincente, mostrando tutta la competenza, l’esperienza e la passione necessarie a fare dell’Europa un attore geopolitico più forte. Le sue risposte, le spiegazioni e gli impegni assunti, testimoniano la sua consapevolezza delle sfide che l’ordine internazionale dovrà affrontare, una sorprendente conoscenza dei dettagli e la visione di un’Ue protettrice di un efficace multilateralismo. Ha affermato che è sua intenzione intraprendere il processo di riforma e integrazione dei Balcani Occidentali, di sostenere la democrazia e l’integrità territoriale dell’Ucraina e agire sui problemi che affliggono le aree meridionali dell’Ue.

“In un mondo sempre più dominato dalla competizione geopolitica fra Cina e Stati Uniti, l’Ue dovrebbe riconsiderare il proprio funzionamento, pensato ancora a compartimenti stagni. Le posizioni dell’attuale amministrazione americana pone l’accento sull’urgenza di ridefinire le politiche estere ed economiche dell’Ue per garantire la sicurezza e la prosperità dei propri cittadini, in una forma che sia coerente ai nostri valori. Un principio di pragmatismo dovrebbe guidare tutte le nostre relazioni esterne.

“Abbiamo piena fiducia e riteniamo che Borrell, il quale ha voluto sottolineare il valore aggiunto della diplomazia parlamentare e il contributo cruciale del Parlamento europeo nel definire le politiche estere europee, sarà capace di dare risposte sull’ambizioso programma tracciato oggi durante la sua audizione. Siamo molto impazienti di unire le nostre forze alle sue e a quelle del gruppo del Servizio di Azione Esterna, nel promuovere l’Europa come una forza globale chiave per la pace, la giustizia e lo sviluppo sostenibile”.

Eurodeputati coinvolti

PIRI Kati

PIRI Kati

Vicepresidente
Paesi Bassi
PICULA Tonino

PICULA Tonino

Coordinatore
Croazia

Contatti stampa S&D

Czerny-grimm Inga

CZERNY-GRIMM Inga

Press Officer
Polonia

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D esorta sanzioni mirate per il mancato rispetto dei diritti umani in Azerbaijan

Comunicati stampa

25°anniversario del genocidio di Srebrenica. Non possiamo dimenticare

Comunicati stampa

Azioni unilaterali turche compromettono la pace e la sicurezza nel Mediterraneo Orientale