Condividi:

La richiesta forte per un’intensificazione della cooperazione per superare le tragiche conseguenze economiche, sociali e umanitarie del COVID-19, è l’atto conclusivo della XIII sessione dell’Assemblea parlamentare congiunta Europa-America Latina (EuroLat), tenutasi nelle giornate di mercoledì e giovedì 4 e 5 novembre 2020, in modalità mista, a distanza e in presenza, presso il Parlamento europeo di Bruxelles.

Javi López, eurodeputato S&D e co-presidente di EuroLat, ha dichiarato:

“La pandemia ci spinge a rafforzare la collaborazione tra Europa e America Latina nel campo della salute pubblica, per garantire un accesso giusto e universale a un futuro vaccino. Ci stimola anche a potenziare le relazioni bilaterali, e in questo senso accogliamo positivamente la prontezza e la disponibilità a tenere nuovamente l’EU-CELAC. Questa cooperazione deve essere un incentivo per portare a compimento gli accordi bilaterali e sub-regionali presto oggetto di negoziato.

“In qualità di parlamentari abbiamo lanciato anche un avvertimento sulla concretezza del rischio di una deriva autoritaria in entrambe le regioni e ci preoccupa il protrarsi di alcuni conflitti politici che continueremo a seguire da vicino, con spirito costruttivo e ottimismo per il futuro. Allo stesso tempo però, desidero porre in evidenza le buone notizie che ci giungono dalla regione: le recenti elezioni in Bolivia, svoltesi in modo trasparente e che dovrebbero portare il Paese verso una normalizzazione politica e il recupero della propria stabilità, e il processo costituzionale in Cile, che ha riscosso il massiccio sostegno della popolazione.

“Sopra ogni cosa è nostro compito proteggere la salute delle persone. Per questo sosteniamo l’appello per la definizione di un protocollo sanitario congiunto Europa-America Latina. Qualsiasi futuro vaccino contro il COVID-19 dovrà essere universale, gratuito e accessibile a tutti, e a questo scopo stiamo consultando le organizzazioni internazionali affinché provvedano alla giusta distribuzione dei vaccini”.

Maria Manuel Leitão Marques, eurodeputata S&D e portavoce su EuroLat, ha commentato:

“I diritti democratici e le libertà civili non devono diventare le prossime vittime sull’altare della pandemia. Le misure eccezionali che si rendono necessarie per contrastare la diffusione della pandemia non devono fungere da pretesto per zittire i cittadini, con particolare riferimento alla società civile, ai difensori dei diritti umani, ai giornalisti e agli oppositori politici, o per ridurre i poteri del parlamento. Le recenti elezioni in Bolivia e il referendum in Cile sono importanti esercizi democratici che ci fanno ben sperare per il contenimento delle pretese autoritarie.

“Sulle due sponde dell’Atlantico, le donne stanno pagando il prezzo più alto della pandemia. Le donne costituiscono la maggioranza dei lavoratori del settore sanitario e assistenziale e di altri lavori di prima linea contro l’emergenza. Anche prima che la crisi cominciasse a mordere, le donne guadagnavano meno degli uomini per la stessa occupazione, impiegate a condizioni di lavoro più precarie dei propri colleghi maschi, e a maggior rischio disoccupazione. Durante la pandemia questa situazione d’ingiustizia si è persino aggravata a causa dell’aumento allarmante dei casi di violenza domestica durante il periodo di isolamento. Riteniamo quindi che il rispetto dei diritti delle donne vada posto fra le massime priorità delle nostre risposte alla crisi.

“Dopo due giorni d’intenso confronto sulla tragedia umana e umanitaria che sta colpendo le persone sia dell’America Latina, sia dell’Europa, rinnoviamo il nostro appello affinché all’Europarlamento si discuta una risoluzione che affronti le conseguenze della pandemia COVID-19 in America Latina”.

Nota agli editori:

L’Assemblea parlamentare congiunta euro-latinoamericana, è un organismo transnazionale formato da 150 parlamentari europei e latinoamericani, istituito nel 2006 sotto la presidenza del Parlamento europeo di Josep Borrell, per rafforzare le relazioni Ue-America Latina.

L’EU-CELAC è un vertice dei Capi di Stato e di governo dell’Ue e della Comunità degli stati dell’America Latina e dei Caraibi.

Eurodeputati coinvolti

LEITÃO MARQUES Maria Manuel

LEITÃO MARQUES Maria Manuel

Membro
Portogallo
LÓPEZ Javi

LÓPEZ Javi

Membro
Spagna

Contatti stampa S&D

Pelz Silvia

PELZ Silvia

Press Officer
Germania

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D condanna il tentativo dell’estrema destra di minare il consenso Ue sul Venezuela

Comunicati stampa

La Turchia rispetti la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo e rilasci immediatamente Selahattin Demirtas

Comunicati stampa

S&D sull’arresto di Navalny: inasprimento delle sanzioni Ue se la Russia non lo libera immediatamente