Per un pianeta più pulito e più sicuro

I Socialisti e Democratici si battono per un'Europa più giusta e più sostenibile, per una società che metta al primo posto il benessere delle persone e pensi all'eredità ambientale per le generazioni future. Possiamo raggiungere questo obiettivo attraverso una maggiore efficienza energetica, un'economia circolare e affrontando il cambiamento climatico. Ciò va di pari passo con il rinnovamento delle industrie europee, un modello di crescita sostenibile e la creazione di nuovi posti di lavoro. Stiamo lottando per un'Europa in cui tutti abbiano accesso a cibo sano e di buona qualità e a un’assistenza sanitaria a prezzi accessibili.

Il nostro lavoro sull'ambiente, la salute pubblica e la sicurezza alimentare

I nostri eurodeputati promuovono la nostra visione progressiva in questa commissione e in una vasta gamma di settori politici, tra cui gestione dei rifiuti e delle risorse, qualità dell'aria e dell'acqua e protezione della biodiversità.

I nostri risultati

Alla Conferenza sul clima di Parigi (COP21) del 2015 abbiamo spinto per avere ambiziosi obiettivi climatici e mantenere l'Ue in prima linea nell'azione per il clima. La COP21 si è rivelata un momento fondamentale: 195 Paesi hanno adottato il primo accordo globale sul clima della Storia, giuridicamente vincolante e universale. L'aumento medio globale della temperatura deve essere mantenuto ben al di sotto dei 2°C e saranno fatti sforzi per limitarlo a 1,5°C.

In vista della Conferenza sul clima, abbiamo avanzato 21 proposte progressiste per l'accordo di Parigi COP 21: vincolanti, universali e dinamiche e continuiamo a lottare per queste.

Ogni cittadino europeo ha diritto a cibo di alta qualità e sicuro. Hanno anche il diritto di sapere come, dove e in quali condizioni il loro cibo è prodotto, trasformato, confezionato, etichettato e venduto. I produttori di alimenti dovrebbero inoltre essere protetti da pratiche disoneste lungo la catena di approvvigionamento. Abbiamo anche costantemente respinto le autorizzazioni sugli OGM e chiediamo che il quadro legislativo sia rivisto.

I Socialisti e Democratici hanno condotto con successo battaglie per introdurre leggi per l'etichettatura obbligatoria del "Paese di origine" su carne bovina, suina, agnello, capra e pollame.

Il nostro gruppo è anche in prima linea nella lotta contro gli interferenti endocrini - sostanze chimiche che agiscono sugli ormoni umani - a cui tutti siamo esposti quotidianamente attraverso prodotti come imballaggi alimentari, colture coltivate con determinati pesticidi e forse anche acqua del rubinetto.

Le nostre priorità

Affrontare il cambiamento climatico

La nostra ambizione è di evitare un ulteriore riscaldamento globale e di lasciare un mondo meno inquinato per i nostri figli - e questo va di pari passo con gli stimoli all'economia e con la creazione di nuovi posti di lavoro sostenibili. Ma la lotta non finisce con l'Accordo di Parigi: abbiamo costruito una maggioranza progressista al Parlamento europeo per chiedere una legislazione che stabilisca obiettivi ambiziosi e vincolanti per la riduzione dei gas serra e un uso crescente delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica per decarbonizzare l'economia.

Un'economia circolare

Ogni anno in Europa vengono gettate circa 600 milioni di tonnellate di rifiuti, che potrebbero essere riutilizzate e reimmesse nell'economia. I deputati S&D chiedono obiettivi e target ambiziosi dell'Ue e nuovi strumenti per aiutare ciascun Paese a muoversi verso un'economia circolare più sostenibile ed efficiente nell'uso delle risorse.

Un modello di sviluppo circolare significa che il valore dei prodotti e delle risorse viene mantenuto nell'economia il più a lungo possibile e la generazione di rifiuti è ridotta al minimo. Per raggiungere questa transizione, il gruppo S&D sta spingendo per ottenere politiche ambiziose volte a cambiare il modo in cui usiamo, riutilizziamo, ricicliamo e recuperiamo le nostre risorse. Stiamo anche conducendo la battaglia per porre fine ai rifiuti di plastica.

Cibo più sicuro per tutti

Noi S&D continuiamo a lottare per una migliore protezione dei consumatori e per una maggiore trasparenza intorno a ciò che mangiamo. Vogliamo che sia introdotta l'etichettatura del Paese d'origine per la carne presente negli alimenti trasformati e per i prodotti lattiero-caseari, e vogliamo garantire che gli accordi alimentari con i partner internazionali diano priorità alla salute dei consumatori.

Eurodeputati coinvolti

DANCE Seb
Vicepresidente
Regno Unito
GUTELAND Jytte
Coordinatore
Svezia
BONAFÈ Simona
Membro
Italia
DALLI Miriam
Membro
Malta
PLUMB Rovana
Membro
Romania
BALT Marek Paweł
Membro
Polonia
BURKHARDT Delara
Membro
Germania
CERDAS Sara
Membro
Portogallo
CHAHIM Mohammed
Membro
Paesi Bassi
FLAŠÍKOVÁ BEŇOVÁ Monika
Membro
Slovacchia

Guarda le nostre ultime azioni

Audio-video

Iratxe Garcia on the Amazon Fires

Comunicati stampa

Iratxe García all’SPD a Berlino: “Contiamo su di voi per costruire un’Europa più sostenibile e progressista”

Comunicati stampa

S&D: i perturbatori endocrini vanno regolamentati. Urge un’azione della Commissione per proteggere la salute dei cittadini

Position papers

Position paper
Pubblicato:
S&D GROUP POSITION PAPER FOR A RENEWED AFRICA-EU PARTNERSHIP
Position paper
Pubblicato:
DOCUMENTO DI POSIZIONE DEL GRUPPO S&D SULLA MIGRAZIONE E L'ASILO
Position paper
Pubblicato:
S&D ENVI recommendations for better access to medicines in the European Union
Position paper
Pubblicato:
Bozza Politica sull'economia circolare
Position paper
Pubblicato:
Verso un'unione Digitale - La Nostra Visione Progressista
Position paper
Pubblicato:
Sustainable development agenda post-2015
Position paper
Pubblicato:
Verso un’Unione Energetica
Position paper
Pubblicato:
DEVE (Development) policy paper for development and humanitarian aid priorities 2014-2019

Related documents

Documenti correlati
Pubblicato:
S&D - Il nostro libro bianco : politica sull'economia circolare
Documenti correlati
Pubblicato:
Putting an end to long hours at work