Published:
Share:

Le proposte legislative sulla PAC saranno pubblicate a breve e il rischio di rinazionalizzare della politica agricola europea deve essere evitato a tutti i costi. In seguito all'aggiornamento della relazione sul futuro dell'alimentazione e dell'agricoltura, Clara Aguilera Garcia, relatrice ombra S&D e vicepresidente della commissione Agricoltura e affari rurali, dichiara:

“La politica agricola deve rimanere veramente comune a tutti gli Stati membri e deve incentivare e assistere gli agricoltori nella transizione verso pratiche di produzione di cibo più sostenibili dal punto di vista dell’impatto ambientale e capaci di proteggere il clima. Noi del gruppo S&D abbiamo mantenuto questo approccio nella risposta del Parlamento europeo a "Il futuro dell'alimentazione e dell'agricoltura" [1], lasciando il segno su questa relazione approvata oggi.

“Il massimale obbligatorio dell'importo che ogni azienda può ricevere, deciso a livello dell'UE, deve essere affrontato seriamente nelle proposte della Commissione europea, al fine di contribuire a mantenere il sostegno pubblico a questa fondamentale politica pubblica. Allo stesso modo, dobbiamo avere una base di condizionalità a livello europeo per chiunque riceva fondi, in modo che il contributo all'ambiente e all'azione per il clima sia condiviso tra gli stati membri.

“Siamo a un punto cruciale. Le persone in Europa hanno bisogno di alimenti sicuri, affidabili e convenienti, che siano prodotti in modo sostenibile, e questo è possibile solo quando i nostri agricoltori possono mantenere la loro attività agricola a lungo termine, superando turbolenze di mercato ed eventi meteorologici drastici. Allo stesso tempo, la nostra politica e le nostre pratiche devono soddisfare le aspettative del pubblico in termini di impatto ambientale e avere i mezzi per mantenere le aree rurali dinamiche.

“Il nostro gruppo manterrà questo approccio nei prossimi mesi, quando inizierà il vero lavoro sulle proposte della Commissione europea, in modo da avere una politica agricola sana in tutti i sensi”.

 

Eric Andrieu, portavoce S&D per l'agricoltura, aggiunge:

“Per oltre 25 anni, le riforme della PAC sono state orientate al mercato, con effetti devastanti per gli agricoltori, i posti di lavoro e le economie rurali e pericoli per la nostra sicurezza alimentare.

“Come il progetto europeo, anche la PAC deve avere nuovi colori e una prospettiva di più lungo termine. I cittadini chiedono giustamente che la PAC leghi maggiormente la produzione alimentare alla salute umana, alla lotta contro il cambiamento climatico, alla protezione dell'ambiente, all'occupazione e alle economie locali. Ci aspettiamo che la Commissione europea presenti un progetto ambizioso che sia all'altezza di queste sfide cruciali per il futuro dell'Europa”.

 

 [1] La Comunicazione della Commissione sull’ammodernamento e la semplificazione della Politica Agricola Comune “Il futuro dell’alimentazione e dell’imprenditoria agricola” è stata pubblicata il 29 novembre 2017

MEPs involved

AGUILERA GARCÍA Clara Eugenia
Member
Spagna

S&D Press contact

BERNAS, Jan
Political Advisor
Italia

Related News

Comunicati stampa

S&D: i perturbatori endocrini vanno regolamentati. Urge un’azione della Commissione per proteggere la salute dei cittadini

Comunicati stampa

S&D: il nuovo LIFE è un programma cruciale per il passaggio a un’economia sostenibile

Comunicati stampa

I Socialisti e Democratici accolgono Greta Thunberg alla commissione ambiente in Parlamento