Condividi:

InvestEU, uno dei programmi di punta del Gruppo S&D per i prossimi sette anni, oggi è stato adottato dal Parlamento europeo. Con più di 26,1 miliardi di euro da spendere in infrastrutture sostenibili, innovazione e digitalizzazione, piccole e medie imprese, sviluppo di competenze, ora gli investitori potranno chiedere finanziamenti fino a 400 miliardi in questi settori, nell’ambito di un ambizioso programma per il futuro dell’Ue.

Irene Tinagli, eurodeputata S&D e negoziatrice su questo tema, ha dichiarato:

“InvestEU è uno strumento molto importante per sostenere gli investimenti a medio-lungo termine in ricerca, innovazione e infrastruttura sociale. La sinergia col Fondo per la ripresa e resilienza, renderà più efficace il suo contributo alla fase di ripresa post-COVID, grazie alla possibilità di sostenere la capitalizzazione delle PMI.

Eider Gradiazabal, eurodeputata S&D, portavoce in materia di bilancio e relatrice ombra sul file, ha commentato:

“Il nuovo strumento Ue per stimolare gli investimenti per i prossimi sette anni è quanto mai necessario in questa crisi: un bilancio robusto allineato ai precedenti accordi di bilancio e con la capacità di sostenere la capitalizzazione delle imprese colpite dal COVID-19. È il momento di lanciarlo”.

Jonás Fernández, eurodeputato S&D, portavoce per gli affari economici, ha aggiunto:

“L’adozione di InvestEU è una notizia grandiosa, perché significa che gli investimenti destinati a sostenere le imprese europee, soprattutto le piccole e medie, saranno presto disponibili. Questo meccanismo di sostegno degli investimenti è cruciale per favorire la ripresa economica in tutta l’Unione e stimolare la creazione di posti di lavoro di qualità, digitalizzazione, infrastrutture sostenibili, innovazione, ricerca e sviluppo di compagnie strategiche.

“Sotto l’egida di InvestEU, i progetti realizzati nelle regioni in transizione godranno di un trattamento preferenziale, concretizzando così il secondo pilastro del Meccanismo per una giusta transizione. È un passo essenziale per tutte le regioni Ue che saranno costrette a modificare la propria struttura produttiva e industriale per aderire agli obiettivi di decarbonizzazione fissati dal Green Deal europeo”.

Eurodeputati coinvolti

FERNÁNDEZ Jonás
FERNÁNDEZ Jonás
Coordinatore
Spagna
GARDIAZABAL RUBIAL Eider
GARDIAZABAL RUBIAL Eider
Coordinatore
Spagna
TINAGLI Irene
TINAGLI Irene
Membro
Italia

Contatti stampa S&D

Chiru Dana
CHIRU Dana
Press Officer
Romania

Notizie correlate

Comunicati stampa
S&D esorta i leader Ue sulla scia di Biden: è tempo d’agire sulla tassazione digitale e l’aliquota minima effettiva per le società
Comunicati stampa
S&D: preoccupazione per la rivelazione d’ingerenze delle imprese nella bozza di legge sulla trasparenza finanziaria
Comunicati stampa
Bilancio Ue 2022: una forte impronta progressista e un focus su temi sociali ed ecologici