Condividi:

In seguito al dibattito tenutosi oggi in plenaria sullo stato dell’arte della Strategia di vaccinazione Ue contro il COVID-19, i Socialisti e Democratici ribadiscono la necessità di cambiare passo nella produzione e distribuzione dei vaccini nell’Ue e a livello globale. Nessuno sarà davvero al sicuro finché non lo saremo tutti.

La leader S&D, Iratxe García, ha dichiarato:

“Ne abbiamo abbastanza dei profeti di sventura. Dobbiamo essere esigenti e costruttivi. Questa è una sfida globale senza precedenti: siamo chiamati a vaccinare la popolazione mondiale. Non credo che forme di nazionalismo sui vaccini ci porteranno lontano, dedichiamoci quindi a trovare soluzioni per aumentare la produzione, di concerto con l’industria e le organizzazioni internazionali. Siamo tutti stanchi, ma riusciamo a vedere la luce in fondo al tunnel e i nostri cittadini meritano un messaggio positivo e di speranza.

“Detto questo, abbiamo bisogno di maggior trasparenza e responsabilità da parte della Commissione europea. I Commissari coinvolti nella Strategia di vaccinazione, come Stella Kyriakides e Thierry Breton, dovrebbero venire periodicamente in Parlamento a riferire e informare i deputati e a rispondere ai nostri quesiti.

“Possiamo già trarre alcune lezioni importanti da questa crisi: gli strumenti dell’Unione europea vanno rafforzati, con particolare riferimento all’Unione sanitaria”.

Jytte Guteland, coordinatrice S&D in commissione ambiente, ha commentato:

“La solidarietà e la scelta di procedure d’appalto congiunte a livello europeo sono l’unica strada per uscire da questa crisi, se consideriamo che nessuno sarà realmente al sicuro finché non lo saremo tutti. Qualsiasi proposta d’introduzione di un vaccino nel mercato unico Ue deve necessariamente passare dall’Agenzia europea del farmaco per garantire la sicurezza, l’efficacia e la qualità del vaccino. Ora quindi dobbiamo accelerare con le vaccinazioni e aumentare la produzione in Europa dei nuovi vaccini approvati.

“La Commissione e gli stati membri devono essere incoraggiati a esplorare diverse opzioni su come procedere più rapidamente, ad esempio attraverso una collaborazione più stretta tra le imprese produttrici per aumentare la produzione complessiva.

“Inoltre, con miliardi di euro del bilancio dello Strumento per il sostegno di emergenza già impegnati, i cittadini meritano più trasparenza e risposte in merito agli sforzi compiuti dall’Unione, l’unica cura possibile contro le recenti critiche”.

Udo Bullmann, coordinatore S&D in commissione sviluppo, ha aggiunto:

“Siamo nel pieno di una corsa contro il tempo, tanto in Europa, quanto nel mondo. Solo se riusciamo a dare un impulso decisivo alla produzione adesso, e se riusciamo a organizzare una distribuzione giusta e sufficiente a livello globale, potremo interrompere il circolo vizioso delle pericolose e crescenti mutazioni del virus.

“Ci aspettiamo che la Commissione Ue assuma un ruolo di leadership in una strategia globale quanto mai necessaria”.

 

Eurodeputati coinvolti

GARCÍA PÉREZ Iratxe
GARCÍA PÉREZ Iratxe
Presidente
Spagna
BULLMANN Udo
BULLMANN Udo
Coordinatore
Germania
GUTELAND Jytte
GUTELAND Jytte
Coordinatrice
Svezia

Contatti stampa S&D

Martin De La Torre Victoria
President's spokesperson
MARTIN DE LA TORRE Victoria
Spagna
Bernas Jan
BERNAS Jan
Addetto stampa
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa
S&D saluta il pacchetto Fit for 55: lavoreremo per rendere questa transizione giusta e socialmente sostenibile
Comunicati stampa
S&D presenta il proprio documento strategico sui vaccini: è cruciale che l’Europa sia pronta a qualsiasi nuova pandemia
Comunicati stampa
S&D: La politica esterna e per lo sviluppo impone rispetto per i diritti umani e più responsabilità democratica