Pubblicato:
Condividi:

L’EMFF, il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca è il fondo strutturale per gli investimenti più ridotto in termini di volumi, ma ciò non toglie la preziosità di questo strumento per le comunità costiere. Sarebbe necessario avviare le negoziazioni su tutti i fondi europei senza altri rinvii, restando al passo con il Quadro finanziario pluriennale, affinché il bilancio Ue sia definito e pronto per il periodo 2021-2027. L’Unione europea ha bisogno di un bilancio solido per tutti.

I Socialisti e Democratici ritengono necessario avviare i negoziati col Consiglio europeo sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca prima possibile. Questo fondo ha un’importanza centrale nell’economia blu dell’Unione europea, con particolare riferimento alla pesca e all’acquacoltura, ma anche in materia di biotecnologia, protezione dell’ambiente marino e socioeconomie delle comunità costiere e isolane in Europa.

Manuel Pizarro, relatore ombra del Gruppo S&D, ha dichiarato:

“Abbiamo un mandato che è sostanzialmente in linea con gli orientamenti della nostra famiglia politica. Di particolare rilievo è la differenziazione positiva della pesca costiera su scala ridotta, che rientra chiaramente nel mandato, e la garanzia di condizioni di lavoro sicure e dignitose per i nostri pescatori.

“Proteggere i nostri oceani e le nostre risorse di pesca, così come combattere il cambiamento climatico, saranno le priorità per le quali mi batterò e difenderò in sede di negoziato”.

Clara Aguilera, portavoce S&D per la pesca, ha aggiunto:

“Non dovremmo procrastinare ulteriormente l’inizio dei negoziati sull’EMFF, perché ciò potrebbe compromettere il Quadro pluriennale finanziario. Le nostre comunità costiere, i nostri pescatori e i consumatori, hanno bisogno di un EMFF solido, con risorse sufficienti per affrontare le sfide che si profilano negli anni a venire, compresi il nostro impegno sul cambiamento climatico e l’implementazione della Politica europea della pesca.

“La squadra dei negoziatori del Gruppo S&D ha sempre dedicato importanti sforzi a questo tema cruciale e trasversale per l’economia blu dell’Europa. Lavorerà per garantire che i risultati dei negoziati siano in linea con i nostri impegni politici e le altre politiche europee, con particolare riferimento alla protezione della natura e le risorse naturali, la lotta ai cambiamenti climatici e gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Allo stesso modo, i Socialisti e Democratici europei sostengono leggi più puntuali sul lavoro e le condizioni di sicurezza. La squadra dei negoziatori del Gruppo S&D rimarrà aderente ai propri principi e difenderà fermamente la propria posizione puntando a risultati soddisfacenti. La normativa dell’EMFF deve essere adottata in tempo utile da permettere agli stati membri di preparare tutti i regolamenti necessari, affinché questo importante fondo per l’economia blu dell’Unione sia pronto per il 1° gennaio 2021”.

Eurodeputati coinvolti

AGUILERA Clara

Coordinatore
Spagna

PIZARRO Manuel

Membro
Portogallo

Contatti stampa S&D

BERNAS Jan

Press Officer
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D: il parlamento dichiara l’emergenza climatica. L’Ue assuma la leadership della lotta ai cambiamenti climatici al COP25

Comunicati stampa

Iratxe García: S&D è riuscito a modificare i nomi dei portafogli dei Commissari e a rafforzare la cifra sociale dell’agenda della Commissione europea

Comunicati stampa

S&D esorta il Parlamento europeo a dichiarare l’emergenza climatica in vista del COP25