Pubblicato:
Condividi:

Il gruppo S&D ha votato al Parlamento la proposta del bilancio Ue per il 2018, in cui si chiedono maggiori risorse per rafforzare la crescita, promuovere la coesione e combattere le diverse problematiche che l’Ue sta affrontando.

La bozza di report costituisce la prima risposta formale del Parlamento europeo alla proposta di bilancio della Commissione per il 2018 e serve da base per le discussioni con il Consiglio e la Commissione, che cominceranno il 13 luglio.

Daniele Viotti, negoziatore S&D sul bilancio 2018, dichiara:

"La bozza di bilancio della Commissione si muove nella giusta direzione, ma c’è ancora tanto spazio per migliorarla. Sono felice di vedere un aumento degli impegni rispetto al bilancio Ue del 2017. Tuttavia, è anche chiaro che la proposta della Commissione non soddisfa le priorità espresse dal Parlamento e dal Consiglio, in particolare sulla crescita sostenibile, l’occupazione dignitosa e di qualità, la coesione socio-economica, migranti e cambiamento climatico.

"Se vogliamo essere seri rispetto a quanto promesso e rispondere efficacemente alle diverse sfide che l’Unione sta affrontando, dobbiamo avere fondi appositi e adeguati. L’Ue deve investire ulteriormente per favorire la crescita sostenibile e aiutare a sostenere un’occupazione dignitosa e di qualità, specialmente per controbilanciare i tagli per i progetti del Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI). Nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, faremo pressioni sulla Commissione perché dia seguito agli impegni politici già assunti”.

Eider Gardiazabal Rubial, portavoce S&D in commissione Bilancio, aggiunge:

"Vorrei ricordare al Consiglio che la sua posizione sul bilancio 2018 deve essere in linea con le priorità politiche dell’Unione. Essa pertanto deve contenere una posizione politica genuina e non un semplice aggiustamento dei conti in cui il bilancio viene tagliato senza prendere in considerazione le reali necessità”.

Nota per la stampa

La bozza di bilancio 2018 presentata dalla Commissione europea il 20 marzo 2017 ammonta a 161 miliardi di euro di impegni (+1.4% rispetto al bilancio Ue 2017) e 145 miliardi di euro di pagamenti (+8.1 % rispetto al bilancio Ue 2017).

Etichette:
  • Daniele Viotti
  • social

Eurodeputati coinvolti

GARDIAZABAL RUBIAL Eider
Coordinatore
Spagna

Notizie correlate

Comunicati stampa

Udo Bullmann leader S&D: “Nella giornata dei lavoratori rinnoviamo il nostro impegno per un’Europa progressista e più giusta per tutti”

Comunicati stampa

La risposta S&D all’alleanza PPE-ECR-ENF: nessun trattamento speciale per gli eurodeputati in caso di frode

Comunicati stampa

Protezione dei lavoratori vulnerabili: il Parlamento appoggia la proposta S&D per un giro di vite al precariato