Pubblicato:
Share:

A seguito dell'incontro di oggi con gli ambasciatori Ue in Africa, il presidente del gruppo S&D, Gianni Pittella, ha dichiarato:

"L'incontro che ho avuto oggi con gli ambasciatori Ue in Africa, insieme ai vicepresidenti S&D Elena Valenciano e Victor Boștinaru, alla presidente della commissione Sviluppo al Parlamento europeo e al membro dell'assemblea parlamentare paritetica Acp-Ue, è stato una concreta opportunità per discutere sui recenti sviluppi nei paesi africani e riflettere su iniziative e misure concrete dell'Ue per aiutarli a promuovere la democrazia e lo sviluppo economico e sociale nel continente africano.

"Siamo dell'avviso che il cambiamento per i paesi africani non debba arrivare da fuori ma dall'interno, attraverso le migliori energie politiche ed economiche dell'Africa. Il compito dell'Europa è di avere un forte ruolo politico ed economico e di sostenere coloro che stanno cercando di trovale soluzioni valide per promuovere il progresso e la democrazia. L'Unione europea deve smettere di essere un semplice donatore diventando un attore credibile e aiutando la popolazione, in particolare quella giovanile, attraverso la creazione di condizioni accettabili per l'educazione e l'occupazione.

"L'Europa deve essere unita nel favorire uno sviluppo sostenibile e non agendo solo attraverso iniziative nazionali unilaterali. Crediamo fermamente che lo sviluppo politico ed economico deve andare di pari passo con il rispetto dei diritti umani e con la lotta a ogni forma di discriminazione e disuguaglianza di classe, di razza e di reddito. Tenendo sempre a mente che la discriminazione e le disuguaglianze creano tendenze estremiste e terroriste, come successo con Boko Haram, che oggi rappresenta una minaccia globale.

"Il gruppo S&D sta lavorando e continuerà a spingere in questa direzione, al fine di combattere la corruzione e promuovere il buon governo. Questa è la ragione per cui chiederemo al presidente Juncker di fare dell'Africa una priorità della politica estera dell'Ue. Ed è sempre questa la ragione per cui il gruppo S&D sta organizzando una Settimana africana al Parlamento europeo per dicembre. Il nostro gruppo è e sarà impegnato nelle missioni degli osservatori elettorali in Africa, missione che rappresentano per noi uno strumento fondamentale di democrazia. Inoltre, chiediamo ai leader africani di rispettare il processo elettorale e la costituzione nei loro rispettivi paesi".

Related News

Comunicati stampa

S&D: stop immediato alla violenza in Sudan. Il dialogo è l’unica strada per una transizione democratica e nuove elezioni

Comunicati stampa

Udo Bullmann, leader S&D: “L’ultimo attacco di Orbán alla libertà accademica non sarà tollerato”

Comunicati stampa

Il sostegno del Gruppo S&D al processo di allargamento dell’UE: no a ulteriori ritardi nei negoziati d’accesso per Albania e Macedonia del Nord