Condividi:

Il gruppo S&D accoglie con favore la decisione della Commissione europea di imporre una sanzione di 4,3 miliardi di euro a Google per aver abusato della sua posizione dominante con il sistema operativo Android per i telefoni cellulari.

Dopo l’annuncio della commissaria alla Concorrenza Margrethe Vestager, il presidente del gruppo S&D Udo Bullmann afferma:

“Ancora una volta Google fa notizia per i suoi metodi illegali volti a mantenere il predominio nel mercato dei dispositivi mobili e di altro tipo. E’ da otto anni che l’Ue conduce la sua battaglia antitrust contro Google e finora non ci sono stati segni di cambiamento. Google continua a ignorare spudoratamente il diritto dell'Ue e ad agire come a scapito dei suoi concorrenti e dei consumatori europei. Tutto cio’ è inaccettabile.

“Google deve capire che essere il player più importante vuol dire avere grandi responsabilità. Deve immediatamente porre fine a queste pratiche illegali e rimediare al suo comportamento anticoncorrenziale senza ulteriori ritardi, cosi’ come richiesto.

“La commissaria per la Concorrenza Vestager ha dimostrato che nessuna azienda, per quanto importante, è al di sopra della legge. Sosteniamo pienamente la sua decisione di multare Google per aver abusato della posizione dominante con Android nel mercato dell'Ue.

“I giganti della tecnologia e le multinazionali devono sapere che sono i benvenuti in Europa, ma devono rispettare le regole. È chiaro che questi giganti portino innovazione, lavoro e più scelte per i consumatori europei. Ma questa non può diventare una scusa per violare la normativa antitrust dell'Ue. Affinché le imprese possano beneficiare del mercato europeo, devono rispettare la legislazione Ue e le responsabilità che ne derivano. Servono una maggiore concorrenza e più opzioni di scelta”.

Eurodeputati coinvolti

BULLMANN Udo

BULLMANN Udo

Coordinatore
Germania

Notizie correlate

Comunicati stampa

“Dobbiamo agire adesso. Poi potrebbe essere tardi”. S&D incalza le istituzioni Ue per salvare il turismo dalla bancarotta

Comunicati stampa

S&D: alla strategia della Commissione sul digitale e l’intelligenza artificiale serve un’iniezione sociale

Comunicati stampa

S&D: l’Agenda digitale europea non deve lasciare indietro nessuno