Condividi:

In seguito a un primo confronto avutosi oggi in plenaria sulla nuova strategia Ue-Africa, i Socialisti e Democratici accolgono positivamente l’approccio costruttivo delineato dal Commissario Jutta Urpilainen e ribadiscono l’importanza cruciale di stabilire un partenariato su un piano paritario con i Paesi africani, fondato sulla fiducia e l’assunzione di responsabilità reciproca. Desideriamo assistere all’allocazione di fondi e investimenti che incentivino la crescita economica e promuovano il rispetto della democrazia e dei diritti umani nella cornice degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

Udo Bullmann, coordinatore S&D della commissione DEVE, ha detto:

“Il nostro Gruppo è emozionato all’idea di aprire una nuova fase delle relazioni fra l’Unione europea e i Paesi africani. Chiediamo alla Commissione di utilizzare l’imminente strategia Ue-Africa, come uno strumento per porre le basi di un nuovo partenariato fra pari, in linea con lo spirito dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. La nuova strategia deve contribuire alla costruzione di un futuro più sostenibile, più prospero e sicuro per l’Africa e tutta la comunità globale.

“Se vogliamo centrare l’obiettivo del cambiamento, in linea con l’agenda 2030 delle Nazioni Unite, dobbiamo porre la lotta alle disuguaglianze al centro di tutte le nostre azioni. Solo combattendo tutte le forme di disuguaglianza – sia nelle società, sia nelle relazioni Ue-Africa – potremo dare un solido contributo alla legittimazione dei nostri partner nel Sud del mondo e coinvolgerli nella creazione di un nuovo modello di sviluppo sostenibile per tutti”.                                                                                                

Kati Piri, vicepresidente S&D responsabile per gli affari esteri, ha aggiunto:

“Il Gruppo S&D, da sempre, è fautore di un cambio di passo paradigmatico nelle relazioni Ue-Africa. L’Africa è un partner naturale per l’Europa e la nostra collaborazione deve essere la dimostrazione di una totale assenza di stereotipi del passato. Questo dibattito ci offre l’opportunità di consolidare e potenziare un rapporto di partenariato tra i nostri due continenti. Siamo lieti che la nuova Commissione abbia deciso di fare proprio questo nuovo approccio che, siamo fiduciosi, si rifletterà nell’ultima stesura della strategia Ue-Africa.

“’Con l’Africa’ significa stabilire un partenariato autentico e su un piano di parità. Economia e migrazioni rappresenteranno senz’altro fattori importanti nelle nostre relazioni future, ma non possono certo essere gli unici o i più rilevanti. L’Unione europea ha la responsabilità politica di emanciparsi da un modello centrato meramente sul potere economico, incarnato da altri attori globali come Cina e Paesi Arabi.

“Il partenariato che desideriamo instaurare e sviluppare coi Paesi africani deve intervenire in modo drastico sulle disuguaglianze, portare a una stabilità nella lotta al terrorismo, schierarsi a favore di un’agricoltura e un commercio sostenibili, e promuovere parità di accesso all’educazione di qualità per i giovani. Le cause alla radice della povertà e delle disuguaglianze vanno estirpate.

“L’Europa e l’Africa sono di fronte alle stesse minacce, ma condividono anche le stesse opportunità. Insieme, solo insieme, potremo superarle per il bene dei nostri cittadini e delle giovani generazioni”.

Eurodeputati coinvolti

PIRI Kati

PIRI Kati

Vicepresidente
Paesi Bassi
BULLMANN Udo

BULLMANN Udo

Coordinatore
Germania

Contatti stampa S&D

Bernas Jan

BERNAS Jan

Press Officer
Italia

Notizie correlate

Comunicati stampa

25°anniversario del genocidio di Srebrenica. Non possiamo dimenticare

Comunicati stampa

Azioni unilaterali turche compromettono la pace e la sicurezza nel Mediterraneo Orientale

Comunicati stampa

In vista delle elezioni presidenziali in Bielorussia, S&D esorta Lukashenka ad allentare la stretta sugli oppositori