Opublikowane:
Podziel się:

A margine dell’incontro tra i leader politici tenutosi oggi al Parlamento europeo, il presidente del Gruppo S&D Udo Bullmann, ha dichiarato:

“Oggi abbiamo riaffermato con convinzione che il Parlamento europeo rappresenta il luogo centrale all’interno del quale debbano essere prese tutte le decisioni per l’individuazione del nuovo presidente della Commissione europea. Nelle proprie risoluzioni, il Parlamento ha chiarito che il principio di democrazia deve essere rispettato e noi difendiamo risolutamente la validità del sistema degli Spitzenkandidaten*.

“Attraverso il voto, gli elettori europei hanno manifestato il proprio desiderio di cambiamento. Per noi Socialisti e Democratici Frans Timmermans è l’unico in grado di interpretare questo desiderio e costruire una maggioranza progressista fondata sul principio della lotta alle disuguaglianze e ai cambiamenti climatici”. 

Nota all’editore

Il sistema degli Spitzenkandidaten (dal tedesco, “candidati di punta” e “lead candidate” in inglese), frutto di un accordo tra i capi di Stato e di governo dell’Ue, l’Europarlamento e i gruppi politici, è un sistema di nomina del presidente della Commissione europea che è stato utilizzato per la prima volta nel 2014, con l'obiettivo di rafforzare la legittimità democratica dell’esecutivo comunitario. I Trattati UE non menzionano il meccanismo, ma il Trattato di Lisbona prevede che il Consiglio europeo, deliberando a maggioranza qualificata, proponga un presidente della Commissione che l’Europarlamento deve poi confermare a maggioranza dei suoi membri.

Zaangażowani europosłowie

BULLMANN Udo
Koordynator
Niemcy