Condividi:

L'accesso e la comprensione delle informazioni sui servizi pubblici e le questioni amministrative e il completamento delle procedure con le autorità pubbliche possono essere notoriamente difficili e frustranti. Questo è particolarmente vero nell'Ue, con 28 diversi sistemi nazionali, che lo rendono particolarmente confuso per i cittadini che vivono o studiano in un altro paese o per le imprese che desiderano espandersi in un nuovo mercato.

La commissione per il mercato interno del Parlamento ha sostenuto oggi la creazione di un unico gateway digitale, per rendere più facile per i cittadini e le Pmi realizzare i propri documenti online e trovare le informazioni amministrative di cui hanno bisogno, ovunque si trovino nell'Ue. Il gateway aiuterà anche le persone a interagire con le amministrazioni degli Stati membri in situazioni transfrontaliere fornendo l'accesso online a procedure amministrative chiave, in modo che i cittadini con sede in un altro Stato membro, ma anche per coloro che soggiornano a casa, possano richiedere un certificato di nascita, registrare le loro auto, dichiarare le loro tasse o iscriversi alle università pubbliche completamente online.

L’autrice della relazione del Parlamento, l’eurodeputata S&D Marlene Mizzi, dichiara:

“Dobbiamo rendere più facile per i cittadini e le imprese accedere alle informazioni pubbliche di cui hanno bisogno nella loro vita quotidiana. La creazione di un unico gateway digitale consentirà alle persone di accedere alle informazioni e alle procedure di cui hanno bisogno in un unico luogo, indipendentemente da dove si trovino nell'Ue. Ciò significa che le persone non dovranno più cercare tra centinaia di siti web che cercano di trovare le informazioni di cui hanno bisogno o perdere ore in uffici pubblici che applicano procedure amministrative diverse. Invece, potranno gestire i loro documenti online attraverso un unico punto di ingresso digitale. Quindi si vive in un nuovo paese e si vuole conoscere i propri diritti pensionistici o le regole fiscali, o altre informazioni di cui si potrebbe aver bisogno come cittadini o impresa, si saprà dove andare a cercare per trovare le informazioni.

“Questo è un passo importante verso la creazione di un'Europa veramente digitale a vantaggio di tutti. Aiuterà le aziende, in particolare le Pmi, a cercare di espandersi in un altro paese dell'Ue, e renderà anche molto più facile la vita dei cittadini”.

Il portavoce del gruppo S&D per il mercato interni, Nicola Danti aggiunge:

“La digitalizzazione dei servizi governativi attraverso la proposta di un unico gateway digitale può aiutare il mercato unico a raggiungere il suo pieno potenziale. Può migliorare la comprensione da parte dei cittadini dei loro diritti e obblighi e rendere le interazioni con le pubbliche amministrazioni più convenienti per i cittadini e le imprese. Per il gruppo S& D è di fondamentale importanza che tutti questi benefici della digitalizzazione possano essere apprezzati da tutti. Questo è il motivo per cui vogliamo garantire che gli Stati membri mettano a disposizione le informazioni sui siti web nazionali in una lingua aggiuntiva dell'Ue. E per questo abbiamo proposto nuove disposizioni sull'accessibilità del gateway per le persone con disabilità”.

Notizie correlate

Comunicati stampa

S&D chiede migliori soluzioni di stoccaggio e linee guida stringenti per i progetti energetici europei

Comunicati stampa

S&D propone un’industria del futuro verde, sostenibile e sociale

Comunicati stampa

“Dobbiamo agire adesso. Poi potrebbe essere tardi”. S&D incalza le istituzioni Ue per salvare il turismo dalla bancarotta