L'industria torni al centro dell'Europa

Il nostro lavoro su industria, ricerca ed energia

I deputati S&D ritengono che insieme possiamo rinnovare l'industria europea, creare posti di lavoro, passare a un modello di produzione più sostenibile e rafforzare la competitività europea. Ricerca, sviluppo e istruzione devono essere prioritari e questo lo si puo’ fare basandosi sui punti di forza dell'Europa in settori all'avanguardia, tecnologie ambientali, efficienza energetica, design e innovazione. Siamo all’alba di una nuova rivoluzione industriale, e per questo ci impegniamo a sostenere la trasformazione verso la digitalizzazione. Vogliamo sostenere le piccole e medie imprese affinché possano svolgere appieno la loro parte come motore per la creazione di posti di lavoro in Europa.

I nostri risultati

Il lavoro condotto dal gruppo S&D ha portato a un accordo con i governi nazionali per fissare un obiettivo vincolante del 32,5% di miglioramento dell'efficienza energetica entro il 2030 e un obiettivo vincolante del 32% di energia rinnovabile nell'Ue entro il 2030. Non solo abbiamo raggiunto obiettivi ambiziosi che accelereranno la transizione verso un modello economico pulito e sostenibile e ci aiuteranno a rispettare i nostri impegni sul clima presi con le Nazioni Unite, ma ci assicureremo anche energia a prezzi accessibili per tutti, in particolare per i gruppi più vulnerabili.

Le nostre priorità

Sostegno alle piccole e medie imprese: i driver europei per l'occupazione e la crescita

Le Piccole e Medie Imprese (PMI) sono la spina dorsale della nostra economia, creano l'85% dei nuovi posti di lavoro e forniscono due terzi del totale dei posti di lavoro del settore privato nell'Ue. Vogliamo aiutare le PMI a fare ciò che sanno fare meglio: stimolare l'economia e creare posti di lavoro.

Stiamo lottando per un migliore accesso ai finanziamenti per le PMI, in particolare per lo sviluppo di valide opzioni di capitale di rischio. Vogliamo anche vedere implementato lo Small Business Act per sostenere le PMI ed evitare inutili oneri burocratici e aggiornare le procedure amministrative. Vogliamo che le esportazioni delle piccole imprese crescano, specialmente verso i mercati extra Ue.

Investire nelle persone - dare la priorità alla formazione e ai partenariati

Una forza lavoro innovativa e specializzata è il più grande vantaggio competitivo di lungo termine che l’Europa possa avere.

Il nostro approccio è focalizzato sull'investimento nelle persone attraverso la formazione e le opportunità di sviluppo professionale. Dobbiamo anche rafforzare il dialogo tra dirigenti e lavoratori con meno attenzione alla gerarchia e più alla partecipazione. Infine, vorremmo estendere la contrattazione collettiva transfrontaliera.

Innovazione e transizione equa: gestire il cambiamento

L'innovazione non deve colpire i più vulnerabili. Con più solidarietà, investimenti e pianificazione, l'Europa può raccogliere i frutti e assicurare che tutti siano protetti dai rischi.

Stiamo lavorando per:

  • una digitalizzazione meglio gestita. "L’Internet delle cose", 5G, cloud computing, analisi dei dati e robotica stanno trasformando radicalmente il nostro modo di progettare, produrre, vendere e generare valore. Dobbiamo mettere in campo politiche per attingere da questo enorme potenziale per l'industria europea e gestire la digitalizzazione a beneficio dei consumatori e dei lavoratori.

  • creare posti di lavoro per tutti, partendo dalle regole sociali e del lavoro esistenti per adattarsi ai nuovi modi di lavorare e promuovere finanziamenti per la formazione e la riqualificazione professionale

  • una migliore gestione dei cambiamenti industriali e delle ristrutturazioni, con una legislazione europea che garantisca la protezione dei dipendenti e una migliore pianificazione, con maggiori informazioni e consultazioni per i dipendenti

  • maggiore aiuto per riqualificare i lavoratori e ricostruire le comunità colpite dai cambiamenti industriali

  • cluster competitivi e reti di innovazione

  • infrastruttura aggiornata

  • un ruolo più importante per la Banca europea per gli investimenti

  • una rete di strutture regionali per rafforzare l'industria europea.

Eurodeputati coinvolti

GALVEZ MUÑOZ Lina

Vicepresidente
Spagna

TOIA Patrizia

Vicepresidente
Italia

NICA Dan

Coordinatore
Romania

CALENDA Carlo

Membro
Italia

CUTAJAR Josianne

Membro
Malta

FUGLSANG Niels

Membro
Danimarca

GEIER Jens

Membro
Germania

GONZÁLEZ CASARES Nicolás

Membro
Spagna

GRIFFIN Theresa

Membro
Regno Unito

HAJŠEL Robert

Membro
Slovacchia

Guarda le nostre ultime azioni

Comunicati stampa

Iratxe García: “Per garantire una giusta transizione abbiamo bisogno di soldi freschi e misure sociali”

Comunicati stampa

S&D: niente api, niente cibo, nessuna vita. La commissione intraprenda azioni immediate per ridurre l’suo di pesticidi e salvare gli impollinatori

Comunicati stampa

S&D nell’ambito dell’accordo sulla tassonomia: i soldi al servizio dei cittadini e del pianeta

Position papers

Position paper
Pubblicato:

S&D GROUP POSITION PAPER FOR A RENEWED AFRICA-EU PARTNERSHIP

Position paper
Pubblicato:

DOCUMENTO DI POSIZIONE DEL GRUPPO S&D SULLA MIGRAZIONE E L'ASILO

Position paper
Pubblicato:

S&D Position Paper on Europe 2020 strategy - A review for success

Position paper
Pubblicato:

EU cohesion policy - an investment tool for the benefit of EU citizens

Position paper
Pubblicato:

Bozza Politica sull'economia circolare

Position paper
Pubblicato:

Verso un'unione Digitale - La Nostra Visione Progressista

Position paper
Pubblicato:

Sustainable development agenda post-2015

Position paper
Pubblicato:

Verso un’Unione Energetica

Related documents

Documenti correlati
Pubblicato:

Research & Development (R&D) and Innovation: Paving the Way for the Future!

Documenti correlati
Pubblicato:

Manifesto S&D Sulla Lotta Alla Povertà Energetica

Documenti correlati
Pubblicato:

S&D Group's position paper : Towards a Digital Union - Our Progressive Vision

Documenti correlati
Pubblicato:

An EU Framework to Fight Energy Poverty

Documenti correlati
Pubblicato:

Libro bianco del Gruppo S&D: “Verso un’Unione Energetica”